Cos’è Prometeo?

fotogruppo

Gruppo Prometeo è un’associazione studentesca senza fini di lucro, politica e apartitica, che agisce nella Scuola di Medicina e Chirurgia di Bologna.

Fondata nel 1992, Prometeo organizza numerose attività culturali e ludiche allo scopo di offrire un percorso alternativo, una via diversa, che possa arricchire l’esperienza universitaria e la formazione medica dello studente di Medicina, spesso stereotipato al pallido soggetto tutto “libri e Sant’Orsola”.

Prometeo è difficile da definire… forse la sua forza ventennale risiede proprio nella mancanza di definizione. Perché questo gruppo è fatto dalla gente che lo riempie e gli dà forma giorno per giorno.

Prometeo fuori dai partiti che cerca, per quanto può, di scegliere di volta in volta, insieme e con passione la cosa che reputa migliore fare. Non accetta sponsor, non accetta condizionamenti.

Prometeo che organizza feste per creare aggregazione in un mondo universitario disgregato e alienante. Se si guadagna qualcosa si investe nel finanziamento dei propri progetti, se invece si torna semplicemente in pari… beh, è stato bello così.

Prometeo tenta di fare cultura, non attraverso la diffusione dall’alto, piuttosto condividendo assieme dei percorsi. Organizza quindi conferenze, dibattiti, gruppi di auto-formazione, cineforum, un giornalino di Facoltà…

Non ci sono cariche a Prometeo, solo preferenze ed interessi. Tutti parlano, tutti dicono la loro. Non si vota mai, si discute sempre, talvolta anche troppo… le riunioni del gruppo sempre aperte a chiunque voglia venire e nelle quali ogni voce trova ascolto.

Prometeo è un calderone di persone e d’idee che cercano spazio, aggregazione, talora definizione e contorno, più spesso solo orecchie per essere ascoltate ed esperienza per essere realizzate. Prometeo propone agli studenti d’avanzare le loro idee e proposte, e di portarle avanti insieme.

E poi… la Salute e la Medicina:
Prometeo è credere che la Salute non si possa limitare all’assenza di malattia. “Stare male” è un fatto sociale.
Cerchiamo quindi, con le nostre iniziative, di poter toccare tutti quegli aspetti che riteniamo fondamentali per la Salute ma che vengono messi in secondo piano nella nostra caotica e limitante esperienza universitaria.
Ma ci occupiamo anche del lato ‘oscuro’ del sistema: l’accesso alle strutture sanitarie, ancora così diverso e discriminante a seconda del ceto, della classe sociale, delle condizioni culturali; i diversi modelli di sistemi sanitari, il fallimento del nostro e la necessità di tracciare nuove strade, come la salute territorialee di popolazione.

Prometeo è feste, vino, musica, è serate d’autocoscienza in cui ci si guarda in faccia e si fa il punto, senza il tempo che ti corre dietro e con la birra che scalda gli animi.

Prometeo è riunione due volte a settimana. Prometeo è l’impegno di tutti ed è una strada, un tentativo di realizzare le aspirazioni di tutti.

Prometeo a volte non è nulla di tutto questo, ma ancora sappiamo guardarci, rendercene conto, avere la forza di ammetterlo e provare a costruire qualcosa di nuovo. Prometeo è idealismo, fantasia, creatività, interessi, doveri, rappresentanza.

Prometeo è crescita. Provare per credere.